inglese 

English version

 

ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO

Per ogni anno scolastico, la definizione delle sezioni di ciascun nido e delle fasce d’età corrispondenti, nonché il numero di bambini di ciascuna di esse, è disposta dal Dirigente del Settore Istruzione dell’Unione Terre d’Argine, tenuto conto delle domande pervenute, dei posti disponibili e di quanto indicato dalle norme e dai contratti di lavoro vigenti in materia.

Il personale educativo del nido, gruppo di lavoro, si riunisce periodicamente al fine di progettare, organizzare e valutare lo svolgimento delle attività educative. Agli incontri del gruppo di lavoro partecipa periodicamente anche la pedagogista di riferimento. Al fine di favorire e sviluppare un’offerta educativa di qualità, tutto il personale partecipa ad attività di formazione permanente ed aggiornamento. Le coordinatrici pedagogiche dei servizi, insieme alla Responsabile, costituiscono il Coordinamento pedagogico.

AMMISSIONE AL SERVIZIO

Possono essere ammessi ai nidi d’infanzia i bambini residenti nel territorio dell’Unione Terre d’Argine che, alla data del 30 Settembre, hanno un’età compresa tra i 4 e i 32 mesi. Annualmente l’Unione Terre d’Argine indica il periodo per la presentazione delle domande di accesso, presso l’Ufficio Territoriale del Comune di residenza. Le domande di ammissione raccolte in ogni Ufficio Territoriale vengono ordinate in distinte graduatorie.

L’assegnazione del nido avviene secondo punteggio, seguendo l’ordine nella graduatoria per fascia d’età, tenendo presenti anche eventuali situazioni familiari particolari evidenziate nella domanda, nonché le specifiche caratteristiche, la localizzazione del nido e la sua organizzazione, operando nel rispetto di quanto indicato dalla vigente legislazione nazionale e regionale. Al fine di consentire l’accesso al servizio di nido d’infanzia a tutti i bambini, a prescindere dalla situazione economica del rispettivo nucleo familiare, la retta mensile viene commisurata all’effettiva capacità economica della famiglia, valutata attraverso l’ISEE.

La possibilità di frequenza prima delle ore 9.00 (dalle 7.30) e oltre le ore 16.00 (quest’ultima è esclusa nei nidi part-time e per bambini di età inferiore ai 12 mesi), è concessa previa presentazione di apposita domanda, al Settore Istruzione.

TUTELA DELLA SALUTE

Al fine di tutelare la salute dei bambini che frequentano il nido d’infanzia comunale, il personale del nido è obbligato ad avvertire i genitori o chi ne fa le veci chiedendo il sollecito ritiro del bambino per:

- stato febbrile;
- turbe gastroenteriche;
- manifestazioni cutanee per sospette malattie contagiose;
- mucositi (afte e secrezioni congiuntivali);
- pediculosi;
- incidenti;
- infortuni.

Di norma il personale non è autorizzato a somministrare farmaci ai bambini in orario scolastico, tuttavia in casi di assoluta necessità si rimanda al Protocollo per la somministrazione dei Farmaci a scuola.

I menù dei pasti sono approvati dal Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione in accordo con il Servizio di Pediatria di Comunità del Distretto ASL 1 di Carpi. Nel caso di dieta particolare è necessario presentare una certificazione medica. Sono tenute anche in considerazione le richieste scritte di utenti con esigenze dietetiche speciali legate alla religione o a motivi di carattere culturale.

ORGANI DI RAPPRESENTANZA

Consiglio di nido: in ogni nido d’infanzia comunale o privato-convenzionato è istituito un Consiglio del nido formato dal Presidente, eletto tra i genitori, una rappresentanza dei genitori dei bambini frequentanti, del personale docente e collaboratore. Il Consiglio esamina e discute la progettazione educativa del nido, propone iniziative atte a promuovere la partecipazione delle famiglie alla vita del nido, esprime un parere sull’utilizzo di risorse e contributi raccolti tra i genitori per iniziative educative ed acquisti utili al nido, valuta la qualità del servizio stesso.

Assemblea dei Presidenti dei Consigli dei nidi: è costituita dai Presidenti dei Consigli dei nidi, dall’Assessore, dal Dirigente e da funzionari del Settore Istruzione dell’Unione Terre d’Argine. Ha compiti generali di promozione e proposta per quel che concerne il funzionamento e la valorizzazione del servizio nido d’infanzia e le sue linee di sviluppo.

PARTECIPAZIONE DELLE FAMIGLIE

L’Amministrazione dell’Unione, al fine di realizzare una migliore qualità del servizio e di offrire più ampie opportunità educative al bambino, attiva un sistema di relazioni che permettono a tutte le componenti coinvolte di svolgere un ruolo complementare e reciprocamente arricchente.

In questa prospettiva, sono stati introdotti strumenti e modalità che sostengono la partecipazione attiva delle famiglie, quali colloqui, assemblea di nido, incontri di sezione, feste, laboratori, percorsi di progettazione partecipata.

regolamento